Tag

, , , , , ,

IMG_3591

I manga sono molto popolari nel nostro paese da oltre 20 anni, ciononostante si ha l’impressione che esista ancora molto materiale inedito di buona qualità poco noto anche fra gli appassionati. È il caso, ad esempio, di Cat Eyed Boy di Kazuo Umezz, un fumetto dell’orrore pubblicato in Giappone fra il 1968 e il 1976 ma arrivato da noi solo l’anno scorso grazie alle Edizioni Latitudine 42 con la traduzione di Vincenzo Filosa, grandissimo esperto di manga e fumettista a sua volta.
Il protagonista è un bambino mezzo umano e mezzo demone che, proprio a causa della sua natura ibrida, non appartiene veramente a nessuna delle due specie. Nelle quattro avventure pubblicate nel primo volume (336 pagg. b/n, 16€) deve vedersela con creature raccapriccianti e sovrannaturali di vario tipo, alcune mosse dal risentimento ma altre semplicemente dalla loro natura ancestrale, che le spinge a ristabilire l’equilibrio turbato dalle sciagurate azioni degli uomini.

Cat-Eyed-Boy-1-INT-03-1024x717
I disegni, anche se un po’ datati, risultano ancora oggi piuttosto inquietanti, forse perché il pennello sembra essere stato utilizzato da una mano selvaggia e potente, quasi posseduta essa stessa da un demone primordiale. Le vignette piccole sono predominanti, spesso con inquadrature strettissime sui volti o su particolari disgustosi, e quando il montaggio dà spazio a vignette più grandi, lo fa per mostrare orrori ancora maggiori, con una giusta dose di divertito sadismo.

Se amate Bem e Hideshi Hino non potete perdere per nessuna ragione questo volume, che potete richiedere alla vostra fumetteria di fiducia o direttamente sul sito dell’editore.

Alessio Bilotta

Altri manga spaventosi:
Kitaro dei cimiteri
The Red Snake

cateyed

Fotogramma dal film live action del 2006

Annunci