Tag

, , ,

cover-il-papa-di-dio

Nella terza stagione di Orfani si immagina che, nel futuro in cui è ambientata la serie, gli Scarabocchi di maicol&mirco (qui la loro pagina FB) saranno ricordati come testi filosofici, e mai come oggi questa prospettiva non sembra così esagerata. È da poco disponibile sugli scaffali, infatti, Il papà di dio, un volume ponderoso di quasi 1000 pagine e dalla confezione elegante che risponde a un po’ di domande teologiche e spiega la cosmogonia di maicol&mirco. Tutti i dettagli qui, sul sito dell’editore.

C’è un mondo rosso come il sangue pieno di sofferenza e cinismo, quello popolato dagli scarabocchi e creato da dio, e un mondo immerso in una perfezione immacolata, nel quale vivono lo stesso dio, suo padre, suo zio hippie, satana  (prima creazione di dio e primo personaggio della storia) e un misterioso signore con il cappello. In questa sorta di sit-com metafisica Dio è un figlio disubbidiente e pasticcione, che riesce solo a creare cose difettose per la disperazione del genitore, un padre intransigente ma in fondo affettuoso con le sembianze di un cerchio perfetto.
La creatività nasce dal conflitto o dalla necessità? La bellezza presuppone la sofferenza? Gli architetti sono noiosi? E soprattutto, dio ha anche una madre?
Il libro risponde a (quasi) tutte queste domande e anche a molte altre, proponendosi subito come uno dei fumetti più originali e importanti dell’anno. Non potete lasciarvelo scappare per nessuna ragione.

Alessio Bilotta

papadiomaicol038-1

Annunci