Tag

, , , , , , ,

Si sa che i giudizi sono inevitabilmente condizionati dalle esperienze personali, però sostenere che l’edizione appena conclusa di Lucca Comics & Games sia stata la più bella di sempre, non sembra un’affermazione così esagerata. Di sicuro è stata la più affollata, con oltre 271.000 biglietti venduti (record assoluto) e ben 500.000 visitatori totali stimati, però senza i disagi del passato, credo anche a causa della migliore e più capillare distribuzione sul territorio cittadino dei numerosi padiglioni ed eventi, oltre che per il giorno in più.
Anche i diffusi timori sulla nuova collocazione della Self Area, dove abbiamo passato 5 giorni intensi e meravigliosi, sono stati subito spazzati via, un po’ per la suggestiva cornice della Chiesa dei Servi, che ospitava gli stand, ma soprattutto perché sono venute tantissime persone. Come sensazione personale, molte di più rispetto agli anni precedenti, quando la Self Area aveva un padiglione in piazza San Romano. È quindi d’obbligo un sentito ringraziamento agli organizzatori che hanno avuto l’idea, che a questo punto speriamo sia replicata anche per l’anno prossimo.

eroi

Bradi Pit incontra gli eroi del fumetto italiano (falso di autore ignoto)

lastlw

Ariel Vittori, l’ultima copia di “Little Waiting” e la sua fortunata acquirente

Per noi di Slowcomix, dopo l’assenza forzata dell’anno scorso e la salutare riorganizzazione interna, questa edizione rappresentava in pratica un nuovo esordio, ma le ansie iniziali si sono trasformate alla fine in una grandissima soddisfazione: le copie di Little Waiting e de L’origine, realizzate dagli esordienti Ariel Vittori e Davide Zannoni, sono andate esaurite, mentre dell’almanacco umoristico U sono rimasti solo pochi esemplari. I complimenti da parte di lettori comuni e addetti ai lavori sono stati moltissimi, e tutto questo per merito ovviamente degli autori ma anche di chi ha condiviso l’esperienza allo stand, cioè gli straordinari Anna e Giuseppe, che non ringrazierò mai abbastanza per la passione e la dedizione. Grazie infinite anche ad Ariel e a Davide, che non si sono mai sottratti alle richieste di sketch da parte dei lettori, e agli autori di U che sono passati da noi, contribuendo alla sarabanda delle dediche e comunque al piacevole clima di festa che si è respirato per tutta la durata della manifestazione. Nominarli uno per uno mi pare il minimo: Moreno Burattini, Daniele Caluri, Pablo Cammello, Lido Contemori, Dario “Darix” Di Simone, Dr. Pira, Andrea “Grillo” Grillenzoni, Joshua Held, James Hogg, Davide La Rosa, Leo Magliacano, Maicol&Mirco, Francesco Natali, Bruno Olivieri, Stefano Tartarotti ed Emanuele Tonini.

burattini

Giuseppe Scapigliati, James Hogg, Moreno Burattini, Alessio Bilotta e Davide Zannoni

magliacano-darix.jpg

Giuseppe Scapigliati, Leo Magliacano, Alessio Bilotta e Darix

olivieri.jpg

Giuseppe Scapigliati, Bruno Olivieri, Alessio Bilotta e Ariel Vittori

maicol.jpg

Giuseppe Scapigliati, Davide Zannoni, Alessio Bilotta e Maicol&Mirco

contemori-pira.jpg

Giuseppe Scapigliati, Lido Contemori, Alessio Bilotta e Dr. Pira

cammello.jpg

Giuseppe Scapigliati, Davide Zannoni, Alessio Bilotta e Pablo Cammello

larosa.jpg

Giuseppe Scapigliati, Davide Zannoni, Alessio Bilotta e Davide La Rosa

Siamo poi particolarmente orgogliosi di aver registrato il supporto alle nostre pubblicazioni da parte di alcuni importanti personaggi del settore, come il mega direttore della Panini, Marco M. Lupoi, Michele Ginevra del “Centro Fumetto Andrea Pazienza” e gli autori Diego Cajelli, LRNZ e Sio. Grazie a loro, ai vecchi amici che sono tornati e a tutti gli altri per la fiducia accordataci, speriamo che l’entusiasmo e l’interesse mostrati al momento dell’acquisto siano rinnovati anche dopo la lettura dei volumi.

cajelli

Andrea Voglino e Diego Cajelli

sio

Sio in incognito

In mezzo a tanta gioia, mi rimane solo un piccolo rammarico, perché non sono riuscito ad approfondire la conoscenza di tutte le realtà della Self Area, come invece avrei voluto. Posso solo limitarmi a salutare i nostri vicini di stand, le ragazze e i ragazzi del Collettivo AWE e di Manticora, che hanno reso ancora più piacevole la nostra permanenza, e confermare il concetto espresso da diversi professionisti del settore: le vere novità si trovano fra le autoproduzioni, ed è proprio qui che ogni vero amante del fumetto dovrebbe passare più tempo. W Lucca! W la Self Area! W Slowcomix!

Alessio Bilotta

Advertisements