Tag

, , ,

Ricordo una vecchia discussione con un amico disegnatore in cui sosteneva che uno dei compiti più importanti del fumetto dovrebbe essere quello di forgiare immaginari. Questa osservazione mi trova completamente d’accordo, soprattutto perché stiamo parlando di un linguaggio che utilizza, appunto, le immagini.
Il fumetto che consiglio oggi mi sembra che raggiunga perfettamente l’obiettivo, grazie principalmente ai disegni dell’italiano Matteo Scalera e ai colori di Dean White, che creano un mondo fantastico in cui anche le creature o le tecnologie più assurde sembrano verosimili, e dove l’empatia con i personaggi, dai tratti lievemente caricaturali, scatta fin dalle prime vignette. Sarebbe forse più corretto, anzi, parlare di mondi, al plurale, perché la storia scritta da Rick Remender racconta di viaggi interdimensionali, di fughe infinite attraverso mille realtà aliene ed eccitanti, dove i protagonisti non sono i soliti eroi noiosi tutti d’un pezzo, ma un gruppo di uomini e donne pieni di debolezze e difetti.
Come hanno già osservato diversi commentatori, questa notevole serie della Image (l’ennesima, a dire il vero…) si può leggere anche come una versione contemporanea dei vecchi romanzi pulp di fantascienza, aggiornata al gusto e ai ritmi di oggi. Divertentissima, mozzafiato e immaginifica, Black Science in USA è arrivata al #16, mentre qui da noi è uscito da poco il volume 1, che raccoglie i primi 6 numeri. Peccato solo per il formato, che penalizza un po’ la magnificenza di disegni e colori.

Alessio Bilotta

Black Science vol. 1 | Bao Publishing | 176 pagg. colore | € 15

Annunci