Tag

, ,

Credo che Fabio Celoni sia uno degli autori più citati su questo blog, infatti ne ho già parlato anche qui e qui, ed è stato solo per pudore che non ho scritto della sua storia di Dylan Dog, forse la più bella di quel personaggio pubblicata da tanto tempo a questa parte. Mi auguro di poterti consigliare ancora molti altri suoi lavori, perché penso che Celoni sia uno dei migliori autori italiani in assoluto, oltre che un disegnatore estremamente versatile eppure sempre sorprendente.
Rispetto al lavoro precedente e dai presupposti simili, e cioè l’adattamento di Dracula sempre scritto dall’ottimo Bruno Enna, in questa interpretazione del classico di Stevenson si va addirittura oltre, e l’escamotage narrativo secondo il quale Paperino/Hyde sarebbe la versione istintiva e umorale del logico e controllato Topolino/Ratkyll, è davvero un’intuizione formidabile. Anche perché, di storie significative con protagonisti topi e paperi insieme, a memoria mia ce ne sono state davvero poche, mentre in questa il Dottor Ratkyll fornisce addirittura un’analisi quasi meta-fumettistica del perché i due universi non si incrociano praticamente mai: “…nessuna parentela, nessuna similitudine, se non quella di saper camminare su due zampe e di possedere guanti bianchi!”.
E un’idea così forte non poteva trovare un interprete migliore di Fabio Celoni, che ha svolto un lavoro magnifico nella caratterizzazione dei personaggi e nelle scelta delle inquadrature, riuscendo a rendere del tutto credibile quell’atmosfera molto particolare sospesa fra orrore e umorismo: fra primissimi piani, frenetici cambi di punto di vista e “riprese” di sbieco, questo fumetto potrebbe essere utilizzato come testo di studio, per insegnare come i virtuosismi possano essere perfettamente funzionali alla narrazione. Riuscitissime tutte le sequenze più spaventose, in cui anche il solitamente innocuo Paperino può trasformarsi in una creatura oscura e inquietante.
Questa storia, inizialmente apparsa a puntate su Topolino, è stata raccolta in un bellissimo albo cartonato (“limited de luxe edition”) di 82 pagine, e per l’occasione è stata proposta in bianco e nero, aggiungendo anche un apparato redazionale di schizzi e di “dietro le quinte” davvero ben fatto e spassoso. Il libro costa solo 9,9 € e lo puoi richiedere alla tua fumetteria di fiducia oppure direttamente sul sito dell’editore (qui). Imperdibile.
Voto: 9

Alessio Bilotta

Advertisements