Tag

Ancora una biografia a fumetti, anche se questa volta, rispetto a molti altri lavori del genere, il racconto per immagini sembra essere  davvero il mezzo più adatto, essendo il protagonista un’autentica icona pop contemporanea. A ben vedere, il wrestling ha in effetti molti elementi in comune con certi fumetti americani, primo fra tutti la capacità di creare eroi e mostri che diventano dei beniamini del pubblico; e questo non deve sorprendere, perché sia i comics che i lottatori, come il cinema e la TV, fanno parte dell’industria dell’intrattenimento. Inoltre, i fumetti e il wrestling hanno in comune un bel po’ di retroterra culturale, e ci sarebbe invece da chiedersi come mai solo adesso appare un lavoro come questo, dedicato appunto ad uno dei lottatori più famosi e rappresentativi di sempre, e cioè il vero gigante André Roussimoff (arrivato a misurare fino a 230 cm di altezza!), universalmente noto come André the Giant.

La storia funziona benissimo a livello grafico, perché lo stile cartoon adottato dall’autore Box Brown, certamente debitore del lavoro di alcuni grandissimi come David Mazzucchelli e Charles Burns, sembra il più adatto a restituire certe atmosfere “periferiche” e sopra le righe, che da sempre sono territori ben frequentati dai fumetti non realistici. L’eccellente capacità di sintesi e un segno pulitissimo rendono piacevole la lettura/visione del volume, e in particolare la figura colossale ma fragile al tempo stesso del protagonista risulta azzeccata, anche se forse manca quel particolare punto di vista autoriale che avrebbe reso il racconto più avvincente; ho il sospetto che, se a spingermi non ci fosse stata la curiosità figlia di un’antica passione infantile, forse avrei fatto più fatica a terminare il fumetto, che alla fine non è molto di più di una ricostruzione dei fatti, che spesso arranca anche nel coinvolgimento emotivo.

In conclusione, un lavoro che consiglierei soprattutto a chi seguiva il wrestling negli anni ’80 (non a caso la prefazione è affidata ad uno dei cantori di quegli anni, il mitico Doc Manhattan), ma anche un suggerimento per future biografie di personaggi popolari e contemporanei: con qualche aggiustamento, la strada è quella giusta.
Il volume è appena stato pubblicato, ha 240 pagg. b/n, costa 15€ e si può acquistare in libreria o direttamente presso l’editore (qui).
Voto: 6,5
Alessio Bilotta
Annunci