Tag

Spesso le produzioni indipendenti hanno anche il pregio di sperimentare formati editoriali particolari, sempre garantendo un’ottima qualità di stampa e di confezionamento del prodotto. È il caso delle pubblicazioni dell’etichetta LÖK ZINE (qui il loro blog), e quindi anche del fumetto del giorno (o meglio, dei fumetti, al plurale), cioè quattro racconti in formato striscia realizzati da quattro autori diversi con in comune il tema della valigia. Se ho capito bene la spiegazione della gentilissima ragazza che mi ha venduto 4Quarti a Lucca, il progetto ha anche una specie di intento ecologico, considerando che le quattro strisce derivano da un unico foglio di formato A4: una sorta di moltiplicazione delle idee e delle storie attraverso la riduzione dei formati e la condivisione degli spazi. Singolare anche sottolineare come un’idea di formato non troppo dissimile da questo, sia stata adottata di recente anche dagli SmartComiX di Fabio Celoni, un prodotto dal taglio sicuramente più popolare e di cui avevo parlato qui.
Ormai il formato di elezione del fumetto per i salotti buoni sembra essere diventato quello utilizzato per quasi tutti i graphic novel, che imita gli ingombri dei romanzi tradizionali, ma io continuo ad essere d’accordo con Frank Miller, ritenendo che la lettura a scorrimento orizzontale sia quella più propria per questo medium. 

Entrando più nello specifico, possiamo semplificare dicendo che due dei quattro lavori sono dei fumetti di taglio più tradizionale, mentre gli altri sono racconti illustrati senza l’utilizzo dei balloon (in un caso, senza neppure l’utilizzo del testo).
La valigia, di volta in volta, può contenere: fumetti e misteriose mappe, come nel racconto divertente e inquietante di Salvatore Giommarresi, che ricorda certe atmosfere di Daniel Clowes; ricordi, amarezza e solitudine, come nella prova struggente di Lucia Manfredi; allucinazioni e sogni bizzarri, come nelle visioni oniriche e distorte di Elisa Caroli alias Lois; e infine immagini misteriose e affascinanti che testimoniano lo scorrere del tempo, come nella sequenza di illustrazioni geometriche di Jacopo Oliveri alias Fatomale.
Un esperimento ben fatto e molto curato nell’edizione e nelle scelte cromatiche, che oltre ad esplorare le potenzialità del linguaggio, suggerisce modi insoliti di raccontare a fumetti ed esalta le peculiarità di questo tipo di narrazione.

I 4 piccoli albi hanno 16 pagg. ciascuno e costano tutti insieme 14€; li puoi acquistare direttamente sul sito di LÖK ZINE, cioè qui.

Voto: 7,5

Alessio Bilotta

“Troppo tardi” di Salvatore Giommarresi
Annunci