Raccogliamo l’invito di Roberto Recchioni e condividiamo questa ottima storia di Lorenzo Bartoli, scomparso domenica scorsa: come suggerisce Roberto, è un modo per ricordarlo e per fare conoscere il suo lavoro a chi non lo ha mai letto.
È una storia che parla della morte, della dipartita di un vecchio amico; una storia carica di umanità che racconta il dolore e l’affetto, senza mai diventare patetica, e anzi lasciando alla fine un senso di grande serenità. Una storia delicata e molto bella, impreziosita dal tratto nervoso e sporco di Riccardo Burchielli.
Qui, sul blog di Recchioni, trovate i link per scaricarla. Se vi va, condividete anche voi.
Alessio Bilotta

Annunci