Tag

Lo ammetto, penso che i webcomics, e in genere tutto quello che si trova in rete come scansioni pirata o e-comics ufficiali, sia potenzialmente pericoloso, come tutte le cose gratuite. Ho il terrore che, a lungo andare, nessuno comprerà più niente, e che l’offerta imploderà, eccettuata forse qualche nicchia per portafogli importanti.
Mi auguro sinceramente di sbagliare, per il momento è sicuro che libri-oggetto come quello che consiglio oggi non possano essere pubblicati digitalmente, o almeno non senza perdere tutto il loro fascino.
L’ultimo lavoro di Joe Sacco, l’autore maltese celebre per le sue opere di “giornalismo grafico”, è infatti un’unica illustrazione di ben 7 metri composta da 24 tavole, accuratamente ripiegate a fisarmonica nella tradizione dei leporelli. Si ricorda il 1° luglio del 1916, cioè il primo giorno della cosiddetta Battaglia della Somme, l’offensiva degli alleati anglo-francesi contro le linee tedesche che durò quasi 5 mesi e portò complessivamente alla morte di oltre un milione di persone. Come ci ricordano gli storici, si trattò di una delle battaglie più terribili dalla Prima Guerra Mondiale, e soprattutto di un fallimento strategico totale.
Lo sguardo di Sacco è distaccato, le inquadrature sono distanti dal campo di battaglia e non esistono né balloon né didascalie, quasi nel tentativo di rinunciare ad un qualsiasi punto di vista. L’autore, con una perizia grafica senza pari, si limita a mostrarci come doveva essere la situazione, cosa stava succedendo, e lo spettatore è libero di pensare quello che vuole, perché stavolta sono il disegno e la rappresentazione a prevalere sul giornalismo. Rimando a questo breve articolo di Internazionale per conoscere le intenzioni di Sacco direttamente da lui.
Si tratta di un’operazione originale e riuscita, quasi oltre i limiti di quello che è il fumetto normalmente inteso, e che vanta un precedente illustre nel celebre Arazzo di Bayeux. In pochi hanno osato così tanto a livello di soluzioni cartotecniche (mi viene in mente solo il grande Chris Ware), ma questo gioiello è un’ulteriore dimostrazione, se ce ne fosse bisogno, che le strade future percorribili dal fumetto possono essere anche diverse da quelle digitali.

Il libro, contenuto in un elegante cofanetto, è stato appena pubblicato da Rizzoli-Lizard al costo di 25€.

Voto: 10

Alessio Bilotta

Advertisements