Tag

, , ,

La prossima mostra di Stefano Misesti (qui i dettagli) mi dà lo spunto per parlare di un autore che amo molto, attraverso il libro al quale sono più affezionato, anche perché rappresenta una bella antologia di tutte le cose fatte fino al 2007, anno di pubblicazione.
Misesti è un autore originalissimo, molto attento al linguaggio e alle parole, che non manca di farci notare come molto spesso i termini dal suono più curioso siano anche quelli più sfaccettati e interessanti da utilizzare: non a caso, uno dei suoi primi lavori si intitolava Iconoclasta.
Una parola che si trova spesso nelle sue cose è “laterale”, e secondo me può spiegare abbastanza bene l’umorismo e l’approccio dell’autore, che infatti non si propone mai con tracotanza o volgarità, ma si presenta sempre in modo molto garbato, quasi in punta di piedi. Forse perché anche le sue creature sono esseri delicati, buffi e impacciati, quasi mai adatti ad affrontare le imprese più o meno piccole che li attendono. Come l’Uomo Esagitato, un improbabile supereroe il cui potere consiste nel tremare tantissimo di fronte al pericolo, provocando in questo modo la compassione del cattivo di turno, che semplicemente cessa le sue malefatte, senza il bisogno di scontri cruenti. Oppure come Maciste, il personaggio che in copertina legge un “manzo giallo”, protagonista di assurdi scontri come Maciste contro il fegato, in cui lo vediamo ingurgitare cibo spazzatura, o il surreale Maciste controluce, in cui è ritratto con il sole alle spalle. Misesti parla direttamente ai nostri sogni, imitandone la particolare sintassi fatta di connessioni apparentemente insensate e di situazioni grottesche, ma lo fa sempre lievemente, divertendo la nostra componente infantile e facendo allegramente dubitare la nostra componente più razionale.
Ah, e se mai sarete in difficoltà, ricordate sempre che “il cobalto è un oligoelemento immagazzinato nel fegato”.
Alessio Bilotta
MACISTE (E ALTRE STORIE)
Edizioni BD | 176 pagg. colore | 15 €
 
Storie e disegni di
Stefano Misesti
Reperibilità:
il libro è esaurito, si può cercare alle fiere o in rete
Voto: 8
Per saperne di più:
Advertisements