Tag

, , , ,

Mi capita, a volte, di mettermi a leggere i miei amati fumetti prima di addormentarmi, ma con l’avanzare dell’età la passione spesso non può nulla contro il sonno, che esce facilmente vincitore, anche a causa di storie e disegni non proprio entusiasmanti. Con La gabbia mi è successo esattamente il contrario, perché ho iniziato a leggerlo già con un piede nel regno di Morfeo, ma dopo poche pagine la mia attenzione si era completamente ridestata. È successo perché il meccanismo di questo avvincente thriller di Paola Barbato è stato progettato perfettamente, come un’implacabile pompa di pressione ad orologeria, che non risparmia tensione e colpi di scena. L’ambientazione, un ospedale psichiatrico, è piuttosto singolare, così come l’idea di rinchiuderci dentro, assieme a pazienti e personale, tre criminali improvvisati, che cercano qualcuno e qualcosa fra quelle mura. La classica griglia a sei vignette, tipica dei fumetti Bonelli, sembra la soluzione ideale per accentuare la sensazione di prigionia senza via di scampo, e viene giustamente tradita solo nella tavola conclusiva, in cui una grande vignetta esalta il crescendo della tensione, giunta al limite massimo. Molto belli, come sempre, i disegni del grandissimo e poliedrico Daniele Caluri che, pur costretto dal tipo di storia a non calcare troppo la mano con espressioni e morfologie dei personaggi, riesce lo stesso ad accentuare alcuni elementi che ben rappresentano il clima di agitazione collettiva: sono gli sguardi e le bocche dei protagonisti, sopra ogni altra cosa, a confondere ancora di più, in chi guarda, i labili confini fra normalità e follia. Come nei vecchi fumetti del brivido della EC Comics, anche in questo caso il crimine non paga, e non pagano nemmeno le assurde critiche lette negli ultimi tempi sull’aumento del prezzo di copertina degli albi Bonelli: per un lavoro di questo livello, i pochi spiccioli che spenderete saranno uno dei migliori affari che potrete fare per molto tempo a venire.

Alessio Bilotta

 

LA GABBIA
(Le Storie #20)
Sergio Bonelli Editore | 114 pagg. b/n | 3,80 €
Soggetto e sceneggiatura di
Paola Barbato
Disegni di
Daniele Caluri
Reperibilità:
uscito da un paio di giorni, rimane
in edicola fino 12 giugno
Voto: 8,5

 

 
Per saperne di più:

Annunci