Tag

, ,

Negli anni d’oro del fumetto americano, o giù di lì, accanto ai grandi autori che lavoravano nei quotidiani e ai comic book con i supereroi che spopolavano nei chioschi, esistevano anche decine e decine di pubblicazioni che vedevano protagonisti personaggi ed autori ormai dimenticati. Negli ultimi anni si sta assistendo ad un recupero degli artisti più interessanti di quel sottobosco, e sono state stampate negli Stati Uniti alcune belle antologie in edizione di pregio dedicate, fra gli altri, a Fletcher Hanks, Dick Briefer e, per l’appunto, a Gordon “Boody” Rogers (1904-1996), cioè l’autore del fumetto di oggi, pubblicato per la prima volta nel 1948.
La particolarità di quasi tutti questi fumetti era l’estrema libertà concessa agli autori, che potevano sbizzarrirsi come più gli piaceva, inventando situazioni e personaggi assurdi, e dando così sfogo a quella componente selvaggia della nona arte che al giorno d’oggi è stata un po’ messa da parte a favore di storie più cervellotiche e impegnate. I giornalini di quel periodo erano quasi sempre contenitori di racconti brevi, e oggi ci concentriamo sui primi due pubblicati in quel numero, che in realtà sono un’unica storia. Il protagonista, Sparky Watts, è un bellimbusto che fa il verso agli eroi in calzamaglia dell’epoca, sebbene in questa avventura non indossi alcun costume, bensì un imbarazzante pigiama a pois e un’elegante vestaglia rossa. Per ragioni che non sono spiegate, è soggetto a processi di riduzione delle sue dimensioni, e in questa storia si rimpicciolisce così tanto da precipitare in un mondo infinitesimale popolato da esseri stranissimi, forse insetti, forse microbi. Naturalmente questo è solo un espediente per consentire a Rogers di scatenarsi disegnando creature fra le più stravaganti e mostruose, ma sempre ridanciane e fuori di testa, come ad esempio la regina del luogo, busto di donna bicefala e bellissima che sormonta un repellente corpo vermiforme a quattro zampe. Un viaggio coloratissimo nella follia e nel divertimento, che ancora oggi riesce a sorprendere per la sua originalità.
Alessio Bilotta
SPARKY WATTS #8
(“Oooo! What an awful nightmare!” – “The Kingdom of the Talking Bugs”)
episodi contenuti nel volume
Boody – The Bizarre Comics of Boody Rogers
Fantagraphics | 144 pagg. colore | 19,99 $
Storie e disegni di
Boody Rogers
Reperibilità:
pubblicato nel 2009, da cercare
nei circuiti di vendita online
Voto: 8
Copertina dell’antologia dedicata a Boody Rogers e curata da Craig Yoe
Annunci