Tag

, , ,

Com’è corta la memoria della rete! Andando un po’ a ritroso, cioè prima della data di nascita dei fruitori più anziani di internet, può essere infatti molto complicato trovare informazioni su opere meno note che vadano oltre l’arida catalogazione. Con questi nostri inviti alla lettura speriamo di colmare un po’ qualche lacuna, e magari di far scoprire o riscoprire qualche gemma dimenticata, come quella di oggi. Scritto da Michael O’Donoghue (poi anche autore televisivo per il celebre Saturday Night Live) e disegnato da Frank Springer (che ha all’attivo molte collaborazioni con Marvel e DC), questo fumetto è apparso per la prima volta nel 1965, serializzato sulla rivista d’avanguardia Evergreen Review. Phoebe è una bellissima ragazza ventiquattrenne dell’alta società, che dopo essere stata drogata ad un party attraversa una serie di strampalate disavventure che la vedono ogni volta rischiare la vita e ad un certo punto anche morire, ma solo per poi essere resuscitata; sempre nudissima e completamente passiva, viene rapita, stuprata e seviziata dai personaggi più strani, quasi come una Justine di De Sade in versione pop. Un ufficiale nazista, un arciere cinese cieco, una coppia di storpi feticisti del piede, una setta di necrofili, uno scienziato dei funghi e una gang di lesbiche brutali sono solo alcuni dei soggetti che sfogano su Phoebe le loro depravazioni, in un andirivieni spaziotemporale (Zeit Geist significa “spirito del tempo”) reso ancora più folle dai violenti e contrastanti colori primari utilizzati. Sorella minore della fanta-erotica Barbarella e figlia della masochista Sweet Gwendoline di John Willie, Phoebe Zeit-Geist è protagonista di un fumetto concepito con intenti satirici, ma dei quali oggi si perdono molti riferimenti; rimangono i testi esageratamente forbiti e pomposi, di sicuro effetto umoristico, e gli splendidi disegni di Springer, piacevolmente stranianti perché raccontano le situazioni più bizzarre con uno stile molto classico. Giustamente inserito nei 1001 fumetti da leggere prima di morire e da molti anni in attesa di una ristampa fatta come si deve.
Alessio Bilotta
 LE AVVENTURE DI PHOEBE ZEIT-GEIST
(The Adventures of Phoebe Zeit-Geist)
Feltrinelli | 104 pagg. b/n e colore | 5.000 Lire
Sceneggiatura di
Michael O’Donoghue
Disegni di
Frank Springer

Reperibilità:
è un’edizione del 1968, si può trovare
nei circuiti dell’usato, anche online
Voto: 8,5

 

Advertisements