Tag

, ,

Copertina di Sara Pichelli
Il “team up” è un espediente narrativo inventato dagli americani per fare incontrare, nella stessa storia, personaggi appartenenti a serie o addirittura ad editori diversi. Negli anni se ne sono visti parecchi, e quasi tutti con protagonisti i supereroi, anche se esiste una pubblicazione del 1926 (non a fumetti) che riunisce ben 48 personaggi delle strisce umoristiche (guarda qui). Pochissimi, fra questi incontri, sono stati di qualità almeno accettabile, e alcuni sono ricordati solo per la loro bizzarria, come ad es. i team up fra il Punitore e Archie o fra l’Uomo Ragno e John Belushi.
In Italia questo tema non ha mai avuto molta fortuna, e forse solo i personaggi bonelliani sono stati protagonisti di incontri minimamente significativi. Mi sorprende un po’, quindi, questo albo speciale di Dylan Dog appena uscito, in cui l’indagatore dell’incubo fa squadra con addirittura 4 personaggi, alcuni appartenenti anche ad epoche diverse.
Purtroppo il risultato complessivo lascia abbastanza a desiderare, forse anche per le poche pagine (32) dedicate a ciascuna storia. Non era facile fare bene, però i soggetti mi sono sembrati un po’ raffazzonati, e anche i disegni, pur di buona qualità, non spiccano particolarmente, e spesso sono appesantiti da una colorazione che spinge parecchio l’acceleratore sugli “effetti speciali”. Poi, non so, magari sarà perché non sono un grande appassionato bonelliano, ma trovare già a pagina 4 un personaggio che esclama “stramaledettissima miseriaccia ladra e boia!”, mi mette subito sulla difensiva.
Fa eccezione Buggy, l’episodio dove ritorna Napoleone, una storia ben congegnata che può vantare i disegni sempre molto belli di Paolo Bacilieri, gli unici a godere di una colorazione piatta e più pulita.
A quando Dampyr vs. Jacula?
Alessio Bilotta

DYLAN DOG COLOR FEST #12 – EROI
Sergio Bonelli Editore | 132 pagg. colore | 5,50 €
Soggetti e sceneggiature di:
Michele Masiero (Le radici del male), Alfredo Castelli e Luigi Mignacco (Incubo impossibile),
Carlo Ambrosini (Buggy), Davide Rigamonti (Demoni e silicio)
Disegni di:
Fabio Civitelli (Le radici del male), Luigi Piccatto e Renato Riccio (Incubo impossibile),
Paolo Bacilieri (Buggy), Ivan Calcaterra (Demoni e silicio)
Reperibilità:
è uscito in edicola la settimana scorsa
Voto: 5,5
Tav. 1 di “Buggy”, di Paolo Bacilieri
“All the Funny Folks” (1926), con Krazy Kat, Felix, Bibì e Bibò e tanti altri
Marvel Team-Up #74 (1978) con John Belushi, Dan Aykroyd e Bill Murray

 

Advertisements