Tag

, , ,

È possibile oggi, a 76 dalla nascita di Superman e dopo milioni di storie, riuscire a fare qualcosa di nuovo ed interessante dove i protagonisti sono supereroi? Mi sembra molto, molto difficile, e per questo mi sono avvicinato con un po’ di diffidenza ad Occhio di Falco, nonostante la diffusa eccitazione al riguardo di diversi commentatori italiani. Lo dico subito, il primo albo mi ha lasciato abbastanza freddino, ma bisogna ammettere che si partiva in salita; anche il fan più accanito, infatti, dovrà ammettere che questo personaggio non ha molte potenzialità, visto che non lo contraddistingue nessun elemento fantastico, mitico o particolarmente drammatico. Si tratta, semplicemente, di un vigilante/arciere dotato di mira infallibile, una tipologia eroica della quale, probabilmente, hanno già detto tutto in passato Dennis O’Neil prima e Mike Grell poi con Green Arrow, personaggio omologo della DC Comics.
La sceneggiatura è l’ennesima riscrittura, in chiave più o meno hard boiled, delle tipiche situazioni in cui si viene a trovare un supereroe, come lo scontro con i cattivissimi per difendere i diseredati o il team-up con altri personaggi in maschera. Nessuna trovata davvero originale, e l’ingombrante voce fuori campo del protagonista che accompagna quasi ogni vignetta. Anche in questo caso, non ho potuto fare a meno di leggerla mentalmente con la voce di Fantozzi.
I disegni non sono affatto male, anzi, ma l’omaggio allo stile adottato dal grandissimo David Mazzucchelli in Born Again mi sembra un po’ troppo sfacciato: peccato, anche perché in molte tavole si apprezza un’impostazione sofisticata, alla Steranko, a volte funzionale alla narrazione, altre volte un esercizio di stile fine a se stesso. Molto interessante, comunque, l’approccio scelto, più vicino alla grafica e alla pubblicità che ai fumetti come si intendono di solito. Vediamo cosa succede nei numeri successivi, ma non mi aspetto nulla di particolarmente esaltante.
Alessio Bilotta
OCCHIO DI FALCO #1
(Hawkeye #1)
Panini Comics | 48 pagg. colore | 3 €
Storia di
Matt Fraction
Disegni di
David Aja
Reperibilità:
è uscito in edicola a luglio 2013,
siamo arrivati al #7;
richiedibile in fumetteria o nei circuiti online
Voto: 6

 

Per saperne di più:
Annunci