Tag

,

Gioia pura. Questo libro è una gioia, per gli occhi e per il cuore.
Versione attualizzata del mito di Ercole (che conclude le vicende iniziate nel Libro I uscito nel 2011), è anche, e soprattutto, una delle migliori interpretazioni grafiche moderne dei concetti e delle invenzioni che hanno forgiato l’immaginario eroico su carta negli ultimi 50 anni. David Rubín, insieme a Rafael Grampá e pochi altri, è infatti uno di quegli artisti che hanno saputo raccogliere in modo perfetto la pesante eredità di alcuni giganti del fumetto americano, Jack Kirby e Jim Steranko in testa. Ogni elemento, dentro questo Libro II de L’Eroe, punta alla potenza, all’esaltazione, al meraviglioso: dal montaggio iper dinamico delle vignette, fino ai colori che sprizzano energia, passando per le caratterizzazioni dei protagonisti, sempre nette, epiche ed indimenticabili. La reinterpretazione di alcuni episodi e personaggi, così come l’aggiunta di elementi moderni (armi da fuoco, automobili, elettronica…), non stonano affatto, e non dovrebbero dare fastidio neppure ai puristi della mitologia, poiché il senso e il significato profondi dei racconti originari non sono stravolti ma, anzi, risultano amplificati e, se possibile, addirittura autenticati.
Da bambino, quando iniziai a leggere fumetti, mi affascinavano soprattutto quelle storie che mi portavano dentro mondi fantastici, con regole tutte loro, e con precisi schemi narrativi che, solo dopo molti anni, compresi provenire direttamente da un patrimonio di miti, leggende e folklore condiviso un po’ da tutti. Leggere L’Eroe mi ha riportato indietro a quei tempi, regalandomi le stesse emozioni e la stessa forza, e facendomi capire che tutti questi anni di fumetti non sono stati sprecati.

Alessio Bilotta


L’EROE – Libro II
(El Héroe – Libro 2)
Tunué | 288 pagg. colore | 24 €
 
Storia e disegni di
David Rubín
 
Reperibilità:
presentato a Lucca Comics 2013, si trova
in fumetteria e in libreria, oltre che
sui canali di vendita online
 
Voto: 9
Per saperne di più:

Advertisements