Tag

, , ,

Questo fumetto è stato per me una graditissima e doppia sorpresa: doppia perché alla gioia di vedere finalmente tradotta in italiano un’opera di Nicolas de Crécy (autore importantissimo ma pressoché sconosciuto nel nostro Paese), si è aggiunto il piacere di leggere di nuovo una storia con protagonisti animali antropomorfi. Il volume raccoglie 4 album usciti originariamente in Francia fra il 2005 e il 2010 e racconta le vicende di Salvatore, un cane che ripara automobili e che sta costruendo di nascosto un’incredibile mezzo terra/aria/acqua per raggiungere l’amata Julie in Sud America. Parallelamente, si sviluppano le vicende della scrofa Amandine, madre vedova di 13 porcellini dei quali uno scomparso subito dopo il parto. La trama è avvincente, le trovate spassose e i personaggi tenerissimi e appassionati, quasi una versione adulta dei protagonisti delle storie di Richard Scarry. Riuscitissimo, fra tutti, il delicato e piccolo “animaletto di compagnia” che assiste Salvatore nelle sue avventure, di cui preferisco non anticipare nulla ma che potete sbirciare in copertina. Straordinario il segno caratteristico di de Crécy, una linea sottile e tremolante che regala ancora più umanità ai protagonisti, spesso impotenti di fronte agli eventi ma determinati a non arrendersi mai.

Purtroppo non è ancora uscito il seguito, e forse a questo punto non uscirà mai, ma anche se tutte le sottotrame non venissero risolte, rimarrebbe lo stesso una lettura magica e deliziosa. Imperdibile.
Alessio Bilotta
SALVATORE
Panini 9L | 244 pagg. colore | 22 €
Sceneggiatura e disegni di
Nicolas de Crécy
Reperibilità:
in fumetteria e online,
è uscito a gennaio
Voto: 9
Per saperne di più:
Annunci