Le buone idee, a volte, non riescono ad essere realizzate, nonostante l’impegno e la volontà.
È il caso del progetto che avevamo proposto per la prossima edizione di “Prato Comics+Play”, prevista per settembre, che riassumiamo qui per amore di chiarezza.
L’idea, secondo noi abbastanza nuova, perseguiva 3 obiettivi principali:

1. restituire agli incontri con gli autori una dimensione più umana e conviviale e meno specialistica;

2. provare a interessare, o almeno a incuriosire, le persone che normalmente non seguono i fumetti;

3. coinvolgere le realtà del territorio in qualità di partner e fornitori.
 
Il progetto, che comunque sarebbe stato da sviluppare nei dettagli, prevedeva di organizzare incontri con singoli autori secondo una modalità che si riaggancia all’associazione da cui abbiamo mutuato il nome (Slowfood), eventualmente da interpellare: un moderatore/intervistatore, il pubblico (privilegiando se possibile ragazzi e curiosi) e prodotti enogastronomici indigeni. Tutti i partecipanti siedono allo stesso tavolo, e discutono con l’autore degustando cibo e bevande, da selezionare in base all’orario (merenda o aperitivo) e alla capacità di coinvolgere produttori e/o rivenditori locali di salumi, formaggi, dolci, biscotti ecc.

In preparazione all’incontro, ciascun autore avrebbe potuto disegnare un’etichetta da applicare su bottiglie di vino (o di olio) che sarebbero poi state rivendute ad un’asta di beneficienza l’ultimo giorno della manifestazione.
Purtroppo, ad una più attenta analisi, abbiamo capito di non disporre, al momento, delle risorse sufficienti, in uomini e tempo, per seguire questo progetto come merita. Quindi, con rammarico, abbiamo dovuto ritirare l’idea e fare noi stessi un passo indietro dal gruppo degli organizzatori, che comunque ringraziamo sentitamente per averci voluto coinvolgere e ai quali auguriamo un buon lavoro e un ottimo successo.
Speriamo di riuscire a riproporre questa idea in momenti migliori per noi, e anzi invitiamo tutti coloro i quali sono all’ascolto a rimpolpare le fila dell’associazione, così da darci una mano in questo e in altri progetti.
Alessio Bilotta

Annunci