Il rapporto fra calcio e fumetto non ha mai prodotto grandi risultati, almeno alle nostre latitudini.
Forse le uniche eccezioni sono rappresentate dai “campionissimi” dei manga sportivi, fra i quali ricordiamo senz’altro Capitan Tsubasa e Shingo Tamai, che personalmente amo molto di più per ragioni anagrafiche e che vediamo qui sotto in un’improbabile versione italica (scovata grazie al Dr. Manhattan):

Sembra che anche gli inglesi, inventori del gioco, abbiano una bella tradizione. Questo libro qui sarà uno dei miei prossimi acquisti:

Da noi, invece, dove l’epica e l’iperbole appartengono esclusivamente alla cronaca delle partite, sembra che siano stati pubblicati solo misteriosi oggetti editoriali di gusto perlomeno dubbio. Ecco qualche esempio:

Lady Viola contro il Gobbo Malefico, distribuito allo stadio di Firenze
Ogni commento è superfluo, credo

Forse alla fine, la cosa più bella rimane un vecchio progetto di Slowcomix, purtroppo rimasto ancora incompiuto, che ripropongo con orgoglio:

Beh, per oggi è tutto, ma la ricerca continua. Possibile che in Sudamerica non abbiano mai fatto niente?

Annunci